Ritorna

spaziatore

Melatonina

La Melatonina è una semplice molecola naturale sintetizzata, oltre che nella ghiandola pineale, anche in numerosi altri organi e tessuti come, per esempio, la retina, la mucosa intestinale, nei megacariociti, nelle piastrine. La Melatonina è onnipresente in natura: è stata rinvenuta anche in moltissimi vegetali, incluse molte piante di uso alimentare. Nell’essere umano è sintetizzata principalmente dalla ghiandola pineale, che regola la sintesi e la secrezione ciclica degli ormoni del nostro organismo ed è responsabile del picco melatoninico notturno. Il picco di Melatonina notturno dà inizio ad una sequenza di effetti che mantengono il corpo sincronizzato con la ciclicità fisiologica degli ormoni e delle cellule. È durante l’infanzia che la produzione di Melatonina raggiunge il suo picco massimo, in seguito comincia a calare gradualmente fino l’appiattimento e la scomparsa nell’età avanzata.

 

La Melatonina svolge un ruolo importante nella regolazione dei cicli circadiani e ritmi sonno-veglia , è un potente antiossidante, ha delle funzioni cronobiologiche e di conseguenza è implicata in diverse attività fisiologiche.

 

Ricerche dimostrano che numerosi fattori di interferenza esterni (come ad es. l’esposizione alla luce durante la notte, affaticamento e stress, consumo di caffè, alcool e fumo, uso di alcuni farmaci, ecc.) sopprimono o inibiscono la produzione endogena della Melatonina. Il moderno stile di vita (esposizione serale e notturna alla luce artificiale e a quella emessa dagli apparecchi elettronici, ritmi circadiani sregolati e alterati, stress, alimentazione non bilanciata) provoca una riduzione del livello di Melatonina, alterazione dei ritmi circadiani fisiologici e può comportare il rischio di uno squilibrio del sistema neuroendocrino ed il conseguente indebolimento del sistema immunitario.

Per questo motivo è importante compensare la carenza di Melatonina endogena mediante adeguata integrazione. L’integrazione con Melatonina è indicata nei casi di aumento del suo fabbisogno fisiologico.

 

L’evidenza scientifica dimostra che l’integrazione con Melatonina può aiutare in determinati casi di disturbi del ritmo circadiano e di disturbi del sonno, tra cui quelli causati da jet lag, alterazione dei normali ritmi sonno-veglia dovuti a turni di lavoro, e disturbi della fase del sonno ritardata (sonno posticipato). Alcuni disturbi del sonno dipendono infatti soprattutto dallo sfasamento del ritmo circadiano legato al ciclo di secrezione della Melatonina. La Melatonina si è dimostrata efficace soprattutto per contribuire a ripristinare i naturali ritmi biologici dell'organismo.

spaziatore

Produciamo integratori, prodotti farmaceutici e cosmetici, realizzati secondo le indicazioni del dr. Walter Pierpaoli.